Perché stampare ancora su carta?

In un’era dominata dal web e dal trionfo della digitalizzazione sono sempre di più le persone che rinunciano a stampare, preferendo vedere i propri documenti su un supporto digitale.
Tanti sono ancora coloro che, però, preferiscono affidarsi ancora una volta alla carta, materiale di origine cinese di tradizione antichissima, che ha accompagnato la lettura e la scrittura per secoli e secoli.
Vediamo insieme quali sono i vantaggi di stampare ancora su carta.

La stampa di documenti: un aiuto per la mente e per la memoria

I documenti di studio vengono ormai forniti quasi totalmente in versione digitalizzata, per agevolare studenti e dipendenti di aziende nel reperimento e nella conservazione.
Stampare su carta, però, aiuta la memorizzazione e la catalogazione di un documento, oltre che rappresentare un’occasione per poter fare del proprio documento quello che si vuole. Un’azienda che intenda formare i suoi dipendenti in materia, ad esempio, di sicurezza sul lavoro, oppure che voglia proporre un corso di aggiornamento, dovrà sicuramente pensare all’opzione di stampa su carta. Fornire un supporto cartaceo, oltre che delle slide esplicative, è un apporto per fissare meglio i concetti e per lasciare ai propri dipendenti qualcosa di fisico e di consultabile una volta finito il momento dell’aggiornamento.

La stampa tipografica: ecco perché le aziende devono ancora fare affidamento alla carta

stampa tipograficaI siti internet delle aziende, da quelle piccole alle multinazionali diffuse in molti paesi, sono sempre più completi ed interattivi, e cercano di soddisfare l’utente spiegando tutto il necessario per invogliarlo ad avere un approccio con l’azienda stessa.
Perché, dunque, fare ancora affidamento sulla stampa su carta?
Sebbene sembri non esserci alcun motivo valido per stampare ancora brochure, depliant e biglietti da visita, in realtà essi rimangono ancora il cuore pulsante del marketing.
Innanzitutto, nella stampa e nella distribuzione di volantini o biglietti da visita si concentra un potenziale di utenti molto più alto: si pensi alle aziende che commercializzano prodotti specifici per bambini o anziani, fasce di età tradizionalmente escluse dall’uso della rete. I volantini possono essere letti anche da bambini appena scolarizzati o da persone di età avanzata, e lo stesso vale per i biglietti da visita, che possono essere lasciati a chiunque.
Le brochure realizzate con stampa tipografica sono molto indicate nonostante la stragrande popolarità di Internet per via della loro consultazione comoda e pratica quando non si dispone di uno smartphone o di un Pc: nel caso di una promozione aziendale, di un convegno o di una nuova apertura, infatti, si può fare una vera e propria campagna di marketing distribuendo opuscoli e dépliant informativi che catturino l’attenzione del potenziale cliente.

Fonte: www.tipografiapriulla.it