Carroattrezzi: la normativa di riferimento

Il servizio stradale è una servizio piuttosto importante che offre aiuto agli automobilisti in difficoltà, indispensabile su tutte le strade del nostro paese. Ma tale servizio è comunque in ogni caso regolato da alcune norme e regole ben definite dal Codice della Strada, nello specifico dal Decreto Legislativo n.285 del 30 Aprile 1992.
È bene quindi conoscere un po’ più nel dettaglio ciò che riguarda appunto il servizio di soccorso stradale e i carroattrezzi, cioè i veicoli adibiti proprio a svolgere la funzione di trasporto delle vetture guaste.

Il decreto comprende 245 articoli, ognuno dei quali tratta in maniera specifica ogni argomento riguardante la strada, i veicoli, le norme di sicurezza da mantenere durante il viaggio, ecc, più il regolamento di attuazione composto da 408 articoli e 19 appendici.

In tutto ciò si trova anche una parte piuttosto corposa che riguarda appunto i veicoli per il soccorso stradale. Vediamo quindi di seguito una breve panoramica di quelle che sono le caratteristiche che devono avere i mezzi adibiti al trasporto speciale, e gli obblighi degli addetti, regolati dal decreto legislativo.

Nel sopracitato Decreto, all’articolo 12 del Regolamento Attuativo, è presente il testo che disciplina tutto ciò che riguarda gli “autoveicoli adibiti al soccorso e alla rimozione dei veicoli”,in cui sono elencate tutte le caratteristiche che un veicolo per il soccorso stradale deve avere.

Questi veicoli sono abilitati per il trasporto speciale e non eccezionale. La differenza sta nel fatto che in questa maniera possono operare su strada in qualsiasi orario, e non solamente con previa autorizzazione.

Nel caso di veicoli superiori alle 3.5 tonnellane, è necessario e fondamentale che vi siano applicate strisce autoriflettenti, sia nalla parte posteriore che in quella laterale.
Anche gli addetti al trasporto devono obbligatoriamente indossare giubbotti autoriflettenti, per motivi di sicurezza.

Questi inoltre debbono obbligatoriamente frequentare corsi di formazione e aggiornamento per l’applicazione della segnaletica provvisoria. Il Codice della Strada disciplina anche la responsabilità, da parte degli esercenti al servizio di soccorso, per danni a terzi. Difatti è obbligatorio che vengano prestate le dovute attenzioni quando si tratta del trasporto dei veicoli guasti, e che non vengano riportati danni alla vettura trasportata. In caso di danni a terzi, l’azienda fornitrice del servizio ha l’obbligo di fornire tutte le prove del corretto trasporto e in caso contrario di risarcire i danni.

Il servizio di soccorso stradale prevede il trasporto del mezzo guasto anche dopo il primo intervento. È infatti possibile usufruire dello stesso servizio anche in un secondo momento, chiedendo al trasportatore di portare il veicolo guasto in un’autofficina o un’autodemolizione.

Le aziende di soccorso stradale possono operare sulle strade solamente con l’autorizzazione dell’Ente Proprietario della Strada, una regola però valida solamente sulle autostrade e non su quelle ordinarie.

Di norma le aziende di soccorso stradale sono sempre abilitate, ma è bene esserne sicuri. Il servizio di Soccorsostradale24.it, che opera sul territorio di Roma si occupa appunto di tutto ciò. I servizi di cui si può usufruire riguardano appunto il Soccorso Stradale, ma anche la Rottamazione o Demolizione dell’auto.

I costi del servizio si aggirano intorno alle 50€ per il soccorso stradale, 100€ per il soccorso e trasporto di Suv o Furgoni, e 70€ per la demolizione e rottamazione della vettura.

L’azienda è rinomata per la sua professionalità e per i costi piuttosto contenuti. Per usufruire del servizio, in caso di bisogno, si può chiamare il numero: +39 3493981312. Maggiori informazioni sono reperibili sul sito dell’azienda.