Tatuaggio della Fenice: significato simbolico

Il mito greco sui tatuaggi

La storia della Fenice

 

Quello della Fenice è un mito molto popolare ed antico. Si tratta di un animale mitologico che muore fra le fiamme per poi risorgere dalle sue stesse ceneri.

Nonostante sia spesso della “araba fenice” il suo mito è più antico del mondo arabo: la Fenice viene citata per la prima volta nella Bibbia, nell’Esodo, anche se il racconto più noto dell’antichità è quello fornito dallo storico greco Erodoto, che è giunto fino a noi.

Un animale molto simile alla Fenice era però già presente nei miti egizi: il Bennu era un uccello immortale, anche se risorgeva dalle acque e non dal fuoco. Il Bennu rappresentava il Sole, che ogni sera moriva per poi risorgere al mattino seguente.

 

Il mito greco della Fenice

 

Dopo 500 anni di vita, quando sente avvicinarsi la morte, la Fenice costruisce secondo il mito greco un nido a forma di uovo, dove si adagia in attesa di morire.

Il suo corpo prende quindi fuoco e si consuma completamente.

La Fenice costruisce il suo nido con foglie e rami profumati e piante balsamiche, per cui la sua morte sprigiona un buon profumo.

Dalla cenere lasciata dalla combustione nasce quindi un uovo, da cui la Fenice dopo 3 giorni risorge. Esiste sempre un’unica e sola Fenice, secondo il mito, che non può riprodursi ma solo rigenerare sè stessa ogni ciclo di 500 anni.

 

Il significato 

 

La Fenice simboleggia quindi, tatuaggio della fenice, foto, le fasi della morte e della rinascita nel ciclo della vita, sia a livello fisico che spirituale.

Rappresenta la guarigione e l’immortalità, ma anche l’illuminazione spirituale e il passaggio ad un livello più elevato di conoscenza. Ha anche un lato distruttore, però, legato al fuoco e al suo potere di autocombustione, anche se in genere prevale l’aspetto della rinascita.

La Fenice è un simbolo di fuoco e un uccello, per cui combina nella simbologia esoterica sia le qualità dell’elemento, cioè calore, luminosità e giustizia, a quelle dell’animale, che simboleggia pensieri alti e puri.

Quello della Fenice è un simbolo che fu molto utilizzato anche dagli alchimisti.

Pur rappresentando il Sole, che generalmente ha attributi maschili, mentre è la Luna a rappresentare il lato femminile del creato, la Fenice è considerata di sesso femminile.