Compressori industriali aria compressa

I compressori industriali ad aria compressa sono molto ricercati al momento sia dalle grandi aziende che da numerosi privati.

I compressori ad aria compressa infatti hanno una funzione davvero molto importante: comprimere l’aria o un gas, sfruttando l’energia meccanica e hanno il vantaggio di rendere confortevoli una miriade di lavori, dai lavori domestici a quelli meccanici, edili e stradali.

I compressori industriali ad aria compressa possono distinguersi innanzitutto in due macro categorie: quelli per uso industriale che ovviamente avranno un diametro e una potenza di azione maggiore rispetto a quelli per uso domestico, che sono piccoli e utili per i lavoretti fai da te in casa.

Altra importante distinzione da operare è quella tra compressori ad aria compressa fissi e portatili, questi ultimi sono molto indicati per chi lavora come libero professionista e vuole avere sempre alla sua portata questo attrezzo fondamentale.

Alla scelta del compressore industriale ad aria compressa concorre innanzitutto l’utilizzo che ne desiderate fare: quindi risulta molto utile la distinzione fatta fin’ora.

Vi troverete poi di fronte a differenti range di potenza e di sicuro sarete “spaesati”.

Un range di potenza comune è compreso tra 1,5 e 6,5 hp, quelli con potenza più ampia sono da considerare come destinati a livello industriale perchè offrono un’erogazione più notevole.

compressori industriali

Sebbene la potenza sia un fattore importante nella scelta del proprio compressore ad aria compressa, non rappresenta comunque l’unico parametro da considerare.

Il parametro forse più importante è proprio la portata volumetrica, ma tenete in considerazione anche il fattore spazio e il fattore portabilità.

Ponetevi questa semplice domanda: “Sarò in grado di sollevarlo da terra se necessario”.

L’ultima cosa da considerare, ma non in ordine di importanza, è il costo che varia in base al modello e alle caratteristiche scelte.

Diciamo che comunque per un modello base si parte dai 2000 euro per poi arrivare ai circa 10000 per modelli industriali.